Palermo, C.so Finocchiaro Aprile 195/B
331 125 3780
mifconsultorio@gmail.com

Professionisti insieme per i diritti

Tutelare le fasce svantaggiate della popolazione è la nostra missione, la multidisciplinarietà il nostro metodo

Gioco, diritti e partecipazione

4 giorni di eventi online in occasione del trentesimo anniversario della legge 176 che in Italia, nel 1991 ha ratificato la CONVENZIONE ONU PER I DIRITTI DELL’INFANZIA E L’ADOLESCENZA

Il momento critico della separazione – La gestione dei figli.

Elisabetta Liberti, avvocato, mediatore familiare, ci da il suo punto di vista su una fase molto delicata della separazione: la gestione dei figli

In oratorio torna il pallone, per i giudici di Palermo ha un valore costituzionale

Quasi un anno fa i volontari soci del Consultorio MIF si erano battuti per il riconoscimento del diritto al gioco presso l’Oratorio della Parrocchia S. Teresa del Bambin Gesù, oggi buone notizie: il Tribunale civile riconosce la realizzazione dell’interesse generale e il diritto dei ragazzi!

Le relazioni web mediate

La psicologa Danila Taccone, condivide alcune riflessioni nate dalla vicenda della piccola Antonella e quella
challenge su Tik Tok.

La Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia nel 2020

Fabiola Verdicaro, avvocato, ci racconta la storia della CONVENZIONE ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza con particolare attenzione sul rispetto dei principi in questo difficile anno di distanziamento sociale.

I diritti dei minori al tempo del Coronavirus

Nel XXXI anniversario della ratifica della Carta dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, la psicologa VIrginia Montinaro parla di diritti dei minori in questo difficile periodo.

ADOLESCENTI E COVID-19: BREVI NOTE SUL DIRITTO ALLA CONOSCENZA IN ITALIA, TRA APOLOGIA DELLA DAD E DISCONOSCIMENTO DEL DIRITTO DI ACCEDERE A INTERNET

Opportunità e limiti della didattica a distanza dal punto di vista di Annalisa Messina, allo stesso tempo avvocato e mamma.

Mahmud finalmente a casa

Si conclude positivamente la vicenda di Mahmud, il ragazzo bengalese residente a Palermo, rimasto bloccato in Bangladesh lo scorso marzo a causa del lockdown e impossibilitato a tornare in Italia per riprendere gli studi.

Palermo: mobilitazione per il giovane Mahmud, bloccato in Bangladesh

A causa dell’emergenza sanitaria il sedicenne è rimasto bloccato nel paese insieme alla madre. Il consultorio Mif (Minori Immigrati Famiglie) chiede un ponte aereo umanitario per permettere al ragazzo di tornare a scuola

Studiare è un diritto…sempre: la storia di Mahmud

Mahmud, un ragazzo Bengalese che studia a Palermo, con regolare permesso di soggiorno, ha chiesto aiuto al Consultorio MIF in quanto, da marzo, si trova bloccato in Bangladesh, dove era tornato con la mamma per trascorrere il natale. Le restrizioni antocovid ancora oggi, non permettono a Mahmud di ritornare in Sicilia, dove potersi ricongiungere col padre ma, sopratutto, dove ricominciare a studiare!

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial